Cerca

DEMANSIONAMENTO: ILLECITO CONTRATTUALE E PROVA DEL DANNO

Tempo di lettura: 3 minuti Danno da demansionamento: Cass. 8 marzo 2014, n. 6275 è occasione per fare il punto della più recente giurisprudenza sul tema del riparto dell’onere probatorio. Costituisce inadempimento contrattuale l’assegnazione del lavoratore a mansioni inferiori che non sia conforme ai requisiti e ai limiti imposti dal Legislatore nelle ipotesi tipizzata cui all’art. 2103 c.c. come modificato […]

DIFETTO DI RAPPRESENTANZA DELLA SERVICER NON ISCRITTA ALL’ALBO EX ART. 106 T.U.B. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 2 minuti Dopo aver affrontato i primi due capitoli di commento, relativi rispettivamente alla LEGITTIMAZIONE ATTIVA DELLA CESSIONARIA DEL CREDITO ed all’ECCEZIONE DI NULLITÀ DELLA FIDEIUSSIONE BANCARIA IN SEDE ESECUTIVA, vediamo oggi l’importante rilievo in merito al DIFETTO DI RAPPRESENTANZA DELLA SERVICER NON ISCRITTA ALL’ALBO EX ART. 106 T.U.B., tema che, recentemente, ha conosciuto notevole risonanza. Caia, […]

ECCEZIONE DI NULLITÀ DELLA FIDEIUSSIONE BANCARIA IN SEDE ESECUTIVA. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 2 minuti Un tema di rilevante importanza, in un’ottica di tutela dei fideiussori, concerne l’eccezione di nullità della fideiussione bancaria in sede esecutiva. Nel caso in esame, Caia eccepisce, quale secondo motivo di opposizione a precetto, la conformità della fideiussione omnibus allo schema ABI del 2003 censurato da Banca d’Italia, nonché la nullità delle clausole vessatorie della […]

LEGITTIMAZIONE ATTIVA DELLA CESSIONARIA DEL CREDITO. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 3 minuti Caia propone opposizione avverso l’atto di precetto con il quale le veniva intimato il pagamento di € 639.189,84, in virtù di sentenza pubblicata dal Tribunale di Roma. L’opponente deduce, in prima istanza, il difetto di titolarità attiva e carenza di legittimazione processuale dell’opposta, in ragione del fatto che non risulta data la prova che il […]

LA NULLITÀ DELLE FIDEIUSSIONI SPECIFICHE PER VIOLAZIONE DELLA NORMATIVA ANTITRUST. Articolo su Il Sole24Ore NT+ Diritto Norme & Tributi

Tempo di lettura: < 1 minuto Vi suggeriamo il nuovo articolo pubblicato su Norme&Tributi plus Sole 24 Ore a firma di Alessandra De Benedittis, in materia di Diritto Bancario. L’articolo pone i riflettori sulla nullità delle fideiussioni specifiche per violazione della normativa Antitrust. –> Link all’articolo de: Il Sole24Ore NT+ Diritto Norme & Tributi.   Tratto da Il Sole24Ore NT+ Diritto […]

COMMERCIO DI PRODOTTI CON MARCHI CONTRAFFATTI

marchi

Tempo di lettura: 2 minuti La Seconda Sezione ha ribadito che la Corte ha chiarito che, poiché la tutela penale dei marchi e segni distintivi delle opere di ingegno o di prodotti industriali è finalizzata alla garanzia dell’interesse pubblico preminente della fede pubblica, più che a quello privato del soggetto inventore, il terzo comma dell’art. 473 c.p. deve essere interpretato nel senso che per la configurabilità dei delitti contemplati nei precedenti commi del medesimo articolo è necessario che il marchio o il segno distintivo di cui si assume la falsità, sia stato depositato, registrato o brevettato nelle forme di legge all’esito della prevista procedura, sicchè la falsificazione dell’opera di ingegno può aversi soltanto se essa sia stata formalmente riconosciuta come tale.

MESSA ALLA PROVA PER LE PERSONE FISICHE (PARTE I) E GIURIDICHE (PARTE II)

Messa alla prova Parte I

Tempo di lettura: < 1 minuto La sospensione del processo con messa alla prova è un modo alternativo di definire un processo. E’ attivabile sin dalla fase delle indagini preliminari quando è possibile pervenire ad una pronuncia di proscioglimento per estinzione del reato, laddove il periodo di prova cui viene sottoposto l’indagato-imputato, ammesso dal giudice in presenza di determinati presupposti normativi, […]

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca