Cerca

DIFETTO DI RAPPRESENTANZA DELLA SERVICER NON ISCRITTA ALL’ALBO EX ART. 106 T.U.B. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 2 minuti Dopo aver affrontato i primi due capitoli di commento, relativi rispettivamente alla LEGITTIMAZIONE ATTIVA DELLA CESSIONARIA DEL CREDITO ed all’ECCEZIONE DI NULLITÀ DELLA FIDEIUSSIONE BANCARIA IN SEDE ESECUTIVA, vediamo oggi l’importante rilievo in merito al DIFETTO DI RAPPRESENTANZA DELLA SERVICER NON ISCRITTA ALL’ALBO EX ART. 106 T.U.B., tema che, recentemente, ha conosciuto notevole risonanza. Caia, […]

ECCEZIONE DI NULLITÀ DELLA FIDEIUSSIONE BANCARIA IN SEDE ESECUTIVA. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 2 minuti Un tema di rilevante importanza, in un’ottica di tutela dei fideiussori, concerne l’eccezione di nullità della fideiussione bancaria in sede esecutiva. Nel caso in esame, Caia eccepisce, quale secondo motivo di opposizione a precetto, la conformità della fideiussione omnibus allo schema ABI del 2003 censurato da Banca d’Italia, nonché la nullità delle clausole vessatorie della […]

LEGITTIMAZIONE ATTIVA DELLA CESSIONARIA DEL CREDITO. Commento alla Sentenza Trib. Roma n. 2333/2024 del 6.2.2024

Tempo di lettura: 3 minuti Caia propone opposizione avverso l’atto di precetto con il quale le veniva intimato il pagamento di € 639.189,84, in virtù di sentenza pubblicata dal Tribunale di Roma. L’opponente deduce, in prima istanza, il difetto di titolarità attiva e carenza di legittimazione processuale dell’opposta, in ragione del fatto che non risulta data la prova che il […]

IL GOVERNO DELLA CIRCOLAZIONE DELLE QUOTE DI S.R.L. PER ATTO TRA VIVI

Tempo di lettura: 4 minuti   COME DARE IMPORTANZA ALLE PERSONE NELLE SOCIETA’ DI CAPITALI E’ frequente svolgere con altri un’attività economica in forma di società a responsabilità limitata nonostante nell’organizzazione ad assumere maggiore rilevanza sia la qualità delle persone dei soci rispetto al capitale investito. L’art. 2469 del codice civile detta il generale principio della libera trasferibilità (sia per […]

I DEBITI ANTERIORI ALLA CESSIONE DELL’AZIENDA. QUANDO NE RISPONDE L’ACQUIRENTE?

Tempo di lettura: 3 minuti L’acquirente dell’azienda risponde dei debiti anteriori alla cessione non solo quando essi risultino dalle scritture contabili obbligatorie, ma anche quando, pur non risultando da queste ultime, emerga, nel corso del processo, la concreta consapevolezza di tali debiti da parte dell’acquirente stesso.

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca