Cerca

SAN VALENTINO, LA FESTA DEGLI INNAMORATI

Condividi questo articolo:

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nel giorno della Festa degli Innamorati, riportiamo una celebre e meravigliosa poesia di Eugenio Montale che invita a riflettere sul fatto che solo attraverso gli occhi della persona amata si può cogliere la realtà della vita al di là delle trappole e degli scorni su cui si concentra la miope visione individuale

“Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.

Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.

Il mio dura tuttora, né più mi occorrono

le coincidenze, le prenotazioni,

le trappole, gli scorni di chi crede

che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio

non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.

Con te le ho scese perché sapevo che di noi due

le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,

erano le tue.”

 

Iscriviti al canale YouTube

Altri articoli della stessa categoria:

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca