Cerca

REGINA BLUES

Tempo di lettura: 3 minuti

di Antonello Loreto

REGINA BLUES

 

Antonello Loreto, laureato in Giurisprudenza, vive a Roma da molti anni ed è stato in passato un consulente nel campo dello sviluppo e del marketing in vari settori (finanza, comunicazione).

Dopo alcune collaborazioni con l’Istituto Cinematografico “La lanterna magica” e con l’Accademia dell’Immagine” dell’Aquila, come articolista della rivista “Victor l’Avvoltoio”, si è dedicato negli ultimi anni alla narrativa.

Ha pubblicato nel 2014 in self publishing con la piattaforma ilmiolibro.it  “La favola di Syd”, il romanzo di esordio con soddisfacente riscontro di critica e di vendite.

Affianca attualmente alla sua attività di autore la direzione artistica di alcune rassegne letterarie a Roma e Milano e la consulenza marketing applicata al mondo dell’editoria.

 

Aprile caldo pomeriggio, nella città di Regina sta per giocarsi la finale del torneo di calcio tra la squadra del Liceo Classico (i Santi) e quella del Liceo Scientifico (gli Eroi).

Per una città di provincia, il coinvolgimento emotivo per l’evento è pari ad una finale di Champions League.

La mattina che precede la partita, si incrociano le storie dei ventidue ragazzi che daranno vita all’atteso incontro: ognuno con un proprio vissuto, esperienze positive, vittorie e sconfitte, soddisfazioni e delusioni.

Giovani vite costrette a diventare adulte troppo presto a causa di un evento drammatico ed epocale che in pochi istanti sconvolgerà un’intera città.

Sullo sfondo degli scorci panoramici, delle piazze e delle strade di Regina, la voce narrante di Syd, arbitro designato per la finale, accompagna i destini degli altri personaggi fino al futuro di chi sopravvivrà alla catastrofe in cui “il cielo si oscura e la terra lancia un urlo agghiacciante”.

Regina: una città di provincia che sa parlare ai cittadini, che sa restituire tutto il loro amore, ma che sarà anche teatro della fine dei loro sogni e delle loro speranze.

Tanto particolareggiata è la descrizione della città che il lettore sembra avvertire il caldo opprimente che la soffoca, e che preannuncia la catastrofe imminente.

Ma Regina Blues parla anche di un’altra storia d’amore: quella dello scrittore con i suoi personaggi.

I ventidue giovani protagonisti della vicenda sono infatti caratterizzati con profondità e con un interesse per le loro esistenze che non lascia indietro nessuno, neanche coloro che ritorneranno solo per poche scene nel corso della storia.

“Regina Blues” è un inno all’ottimismo.

Attraverso le maglie strette delle angosce adolescenziali, dei primi amori più o meno corrisposti, insomma di una fisiologica paura di vivere che è propria del nostro tempo e, più in generale, di quella parte di vita che ognuno di noi ha attraversato, ritroviamo nel finale protagonisti adulti che, superati a fatica gli anni successivi alla tragedia, si voltano indietro consci che la vita va avanti, nonostante tutto, magari più bella di prima.

Ed anche Regina sarà più bella di prima.

Leggendo Antonello Loreto si incontra la “molteplicità” come “rete di connessione” tra i fatti, persone, situazioni, emozioni, difficile non avvertire il “respiro” delle “Lezioni Americane” di Italo Calvino; ma soprattutto c’è la magia della parola e dell’amicizia che mi lega dai tempi dell’Università nel suo bell’Abruzzo.

Buona lettura.

Vincenzo Candido Renna

 

 


 

Scarica GRATIS la

GUIDA VELOCE AI REATI TRIBUTARI!

Il nuovo ebook scritto dall’Avv. Mariagrazia Barretta che diventa un’abile Guida per non cadere in problematiche penali nella gestione delle proprie obbligazioni nei confronti dello Stato, sia da privati che da imprenditori. Una novità RennaStudioLegale!

Iscriviti al canale YouTube

Altri articoli della stessa categoria:

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca