Cerca

PARTECIPA ANCHE TU

Condividi questo articolo:

Diritto alla Lettura

PARTECIPA ANCHE TU!

Da sempre abbiamo creduto nel “diritto alla lettura” ed ecco le ragioni di una rubrica che sta avendo i suoi ritorni di visibilità e un discreto successo.

Renna Studio Legale partecipa come partner all’associazione culturale “IL PRESIDIO DEL LIBRO DI NARDÒ”, che si occupa di promozione della lettura e contrasto alla povertà educativa, organizza – in collaborazione con l’associazione nazionale Presìdi del Libro, la Regione Puglia, il Comune di Nardò (Assessorato alla Cultura) e il Mondadori Point di Nardò – il Festival Crocevia per lo Ionio, che avrà luogo a Nardò nei mesi di luglio e agosto 2021.

La manifestazione prevede la realizzazione di eventi – per bambini, ragazzi e adulti – tra i quali letture animate, laboratori e presentazioni di libri. Tra gli altri, saranno presenti Sergio Rizzo, Nicoletta Bortolotti e Maria Pia Romano.

Continua, inoltre, la collaborazione con il local web think tank #Grandangolo con il quale sono state realizzati momenti di dibattito e confronto con illustri relatori a partire dagli autori di importanti saggi: Mario Nanni “Il Parlamento Sotterraneo” – Luca R Perfetti “Il Governo dell’Arbitrio” – Pietro Scrimieri “Oltre ogni comoda certezza”.

Numerose le recensioni di autori diversi e di libri diversi tra loro: non solo saggi giuridici, socio economici e politici ma anche romanzi e racconti.

Pensiamo che non sia utile solo condividere le “nostre” letture ma importante aprire il nostro sito e la nostra rubrica alle “vostre” di letture, ovvero ai vostri racconti e testi letterari.

Quanto è attuale l’ammonimento del grande Calamandrei, che nel secolo scorso denunciava il «pericolo dell’assuefazione, della indifferenza burocratica, della irresponsabilità anonima» che riduce la persona «ad un incartamento sotto copertina, che racchiude molti fogli protocollati, e in mezzo ad essi un uomo disseccato» (Processo e democrazia,1954).

Pensiamo che l’umanità non possa approdare sulla riva degli algoritmi ma debba recuperare il senso della misura, il limite non già come minaccia ma quale incitamento a superare la paura dell’errare.

Da cittadini digitali viviamo, infatti, prigionieri dell’errore, si ripropone il mito della caverna di Platone in chiave moderna, dove la maggioranza degli “internauti” rimane ostaggio dell’ERRORE, frutto di una percezione incoerente della realtà, perchè non intermediata da alcun filtro del sapere e del potere, che non sia quello soggettivo di un comunicatore più o meno casuale e interessato a manovrare come un prestigiatore la realtà.

Siamo contro i “giochi di prestigio” e favorevoli ai “giochi di lettura” e all’errare del pensiero, che si nutre dei “dubbi” innestati ai “forse” di un vigneto che produce un vino di qualità chiamato “CULTURA”. Scriveteci su segreteria@rennastudiolegale.it inviateci le vostre recensioni, i vostri racconti e pensieri aiutateci a condividere questo “diritto alla lettura”, che rappresenta un volano di crescita e sviluppo per tutti noi.

RENNA STUDIO LEGALE

Le copertine dei libri recensiti

Iscriviti al canale YouTube

Altri articoli della stessa categoria:

Fine degli Articoli relativi a questa Categoria

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca