Cerca

FOLLIE ECOLOGISTE

Condividi questo articolo:

Tempo di lettura: 3 minuti

Le Follie Ecologiste commentate da un giornalista astro nascente degli opinionisti TV.

Francesco Giubilei è nato a Cesena il 1° gennaio 1992. È noto per le sue posizioni conservatrici e il suo impegno nella critica all’ambientalismo radicale. È contemporaneamente:

  • Editore: Giubilei ha fondato due case editrici: Historica nel 2008 e Giubilei Regnani nel 2013. Le sue case editrici hanno pubblicato un catalogo di oltre 500 titoli, tra cui opere di saggistica, narrativa e poesia.
  • Scrittore: Giubilei ha pubblicato otto libri, tra cui “Perchè le élite ci salveranno dal populismo” (2019) e “Follie ecologiste” (2023). I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue, tra cui inglese, spagnolo e ungherese.
  • Opinionista: Giubilei collabora con diverse testate giornalistiche italiane e straniere, tra cui “Il Giornale”, “The European Conservative” e “Cultora.it”. È anche presidente della Fondazione Tatarella e del movimento di idee “Nazione Futura”.

Giubilei si definisce un conservatore liberale. È un sostenitore dell’economia di mercato, della libertà individuale e dei valori tradizionali. È critico nei confronti dell’Unione europea e del globalismo. Nel 2017, Giubilei è stato inserito da Forbes nella lista dei 100 under 30 più influenti d’Italia. Le sue idee e i suoi libri stimolano il dibattito su temi importanti come l’ambiente, l’economia e il futuro dell’Europa.

“Follie ecologiste” di Francesco Giubilei è un libro che arriva come una boccata d’aria fresca nel panorama intellettuale italiano.

In un momento in cui l’ambientalismo radicale domina il discorso pubblico, Giubilei offre una prospettiva coraggiosa e contraria alle correnti, smascherando le falle dell’ideologia verde e proponendo un approccio più pragmatico e ragionevole alle sfide ambientali del nostro tempo.

Si tratta certo di un libro che sarà maldigerito dal mainstream più propenso a seguire Greta Thumberg che a leggere un’analisi lucida e senza peli sulla lingua. Perché questo è lo scritto.

Non per questo il libro si limita a criticare l’ambientalismo in modo superficiale o demagogico.

Piuttosto, Giubilei compie un’analisi lucida e puntuale delle sue principali criticità, avvalendosi di dati e fatti concreti.

Egli dimostra come l’ambientalismo radicale sia spesso basato su presupposti ideologici e non scientifici, e come le sue politiche proposte siano non solo inefficaci ma anche dannose per l’economia e la libertà individuale.

L’esposizione chiara e accessibile fa la differenza.

Nonostante la complessità dei temi affrontati, infatti, Giubilei riesce a esporli in modo chiaro e accessibile anche a un pubblico non esperto.

Il suo stile è conciso e diretto, arricchito da esempi concreti e riferimenti storici che rendono la lettura piacevole e coinvolgente.

Una difesa appassionata del libero mercato e dell’innovazione tecnologica

Giubilei è un convinto sostenitore del libero mercato e dell’innovazione tecnologica.

Egli ritiene che queste siano le chiavi per affrontare le sfide ambientali in modo efficace e sostenibile, senza penalizzare la crescita economica o il benessere dei cittadini.

“Follie ecologiste” non è solo un libro di critica, ma anche un invito a riflettere e a reagire.

Giubilei sprona i lettori a non accettare acriticamente la narrativa dominante sull’ambiente e a farsi un’idea propria, basata su fatti e dati concreti.

Oltre al valore intrinseco del libro, ci sono alcune caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto ad una lettura foriera di ampie riflessioni:

  • La difesa dei valori tradizionali: Giubilei sottolinea come l’ambientalismo radicale spesso entri in contrasto con i valori tradizionali della famiglia, della comunità e della patria.
  • La critica all’Unione Europea: L’autore critica le politiche ambientaliste dell’Unione Europea, considerate da molti conservatori troppo intrusive e burocratiche.
  • L’enfasi sul realismo e sul pragmatismo: Giubilei propone un approccio all’ambientalismo basato sul realismo e sul pragmatismo, rifiutando le soluzioni utopistiche e irrealizzabili proposte dai verdi radicali.

In conclusione, “Follie ecologiste” è un libro importante e coraggioso che offre una valida alternativa alla narrativa ambientalista dominante. Un libro da leggere e da diffondere per riaprire il dibattito pubblico su un tema di vitale importanza per il futuro del nostro Paese.

Buona lettura.

 

Gianpaolo Santoro

 

 

Per approfondire:

Iscriviti al canale YouTube

Altri articoli della stessa categoria:

Fine degli Articoli relativi a questa Categoria

LE TUE PRATICHE dove vuoi quando puoi

Cerca